Restauro ASEM AM-64 (clone Apple ][ italiano)

Questo computer e’ stato recuperato quasi 14 anni fa presso un rivenditore di rottami a Catania; giaceva all’aperto, in mezzo alle erbacce, ed e’ stato esposto a sole ed intemperie per molto tempo. Non si e’ mai acceso, ha seguito tutte le nostre vicissitudini da Catania a Palazzolo Acreide ed ora e’ arrivato il momento di… metterci le mani sopra!

Interventi effettuati (documentati fotograficamente):

  • Verifica dello stato iniziale del reperto, con foto
  • Smontaggio accurato delle varie parti: coperchio, alimentatore, scheda madre, scheda stampante, scheda floppy, tastiera, pannello inferiore, case.
  • Smontaggio, copiatura e salvataggio delle EPROM di sistema e della scheda stampante
  • Ispezione visiva alimentatore, analisi dello stato, pulizia interna/esterna, test tensioni, regolazione delle tensioni, rimontaggio.
  • Smontaggio tastiera, rimozione polvere, lavaggio dei singoli tasti, asciugatura, pulizia contatti, lubrificazione con WD-40, rimontaggio
  • Pulizia della motherboard, lavaggio delicato, asciugatura, pulizia con WD-40, asciugatura, distacco/reinserimento circuiti integrati
  • Pulizia pannello inferiore con WD-40
  • Lavaggio case con prodotti specifici, asciugatura
  • Test di accensione

Tutti i datecode dei chip sono relativi alla fine del 1984; solo uno di loro e’ datato nella prima settimana del 1985. 3 o 4 chip della SGS sono invece datati 1989 e sono molto differenti dagli altri Texas Instruments e National, cosi’ probabilmente sono stati sostituiti in epoca successiva. In base a questi dati, possiamo datare questa scheda nei primi mesi del 1985.

Il computer, acceso, risponde ora con il caratteristico BEEP! ma mostra a video scritte ripetute. Fa il boot da disco, quindi ha ripreso a funzionare! La tastiera reagisce con un BEEP ad ogni CTRL-RESET ma dopo un po’ va in loop, fa BEEP in continuazione e scrive SYNTAX ERROR come si vede nelle foto sotto… Il problema video e’ stato risolto sostituendo l’integrato in posizione D14 accanto al connettore dell’altoparlante, un SN74LS283.

La tastiera non risponde; presumiamo che sia bruciato il controller di tastiera, un introvabile C33294E, che sembra simile ad un TMP8048 (perlomeno come piedinatura ed utilizzo), inserendo il quale pero’ continua a scrivere in loop (forse e’ un problema della sua programmazione interna).

Collegando una tastiera di Apple ][ Europlus e fornendo le opportune tensioni, questa scrive caratteri a video con una mappatura completamente sbagliata. Alessandro Polito ha portato un chip marchiato TK-10, estratto da un suo clone molto simile al nostro, e la tastiera ha ripreso a funzionare! Siamo quindi certi che il nostro chip sia bruciato e che, probabilmente, sia possibile clonarlo riprogrammando opportunamente un chip tipo 8048 o simili…

Per risolvere questo problema abbiamo ricevuto aiuto da Xad, che fortunatamente aveva una tastiera in piu’ contenente lo stesso chip 🙂

Siamo riusciti a leggere la programmazione di questo chip, scoprendo che esso e’ identico ad un INTEL 8049H; il file .bin letto e’ disponibile qui sotto. Crediamo quindi sia possibile programmare un 8049 per clonare le funzioni di questo processore di tastiera.

Le EPROM di questo computer sono state lette, eccole:

Eprom di sistema ASEM AM-64, 27128

Eprom tastiera ASEM AM-64, 2716

Eprom su scheda stampante ASEM AM-64, 2716

Programma interno chip TK-10 letto come un INTEL 8049H

asbesto

Founder of this Museum ;)

Lascia un commento