Museo

Un museo tradizionale presenta oggetti storici fossilizzati, pietrificati, conservati dietro teche di vetro, immobili, muti testimoni di un tempo passato; i visitatori passano, guardano e vanno via.

La nostra idea di Museo e’ differente: il mondo dell’Informatica e’ oggi parte integrante della nostra vita di tutti i giorni; cosi’ secondo noi la possibilita’ di toccare con mano, provare i computer storici, accenderli, caricare i programmi e poter giocare con essi assume un notevole valore didattico e formativo.

L’imperativo degli Hackers in tutto il mondo e’ sempre stato “Hands On!”, cioe’ “metterci le mani sopra”. E’ grazie a questa attitudine, tipica dei bambini che amano smontare i propri giocattoli per vedere come sono fatti dentro, che sono nati i primi computer; persone come Konrad Zuse, Piergiorgio Perotto, Lee Felsenstein, Ed Roberts, Steve Wozniak, Steve Jobs non avrebbero mai creato i primi computer della storia se non avessero seguito questa attitudine naturale dell’essere umano: la curiosita’.

I computer della nostra esposizione sono funzionanti ed utilizzabili, alcuni in modo semplice; altri, piu’ delicati e complessi, sotto la supervisione dei nostri tecnici. Su richiesta possiamo attrezzare delle apposite postazioni per necessita’ particolari.

Sono in fase di studio corsi formativi su svariati argomenti: elettronica di base, informatica, restauro, recupero dati…